Competenze digitali in Garanzia Giovani: nuovi progetti e Crescere in Digitale

Il Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, in un convegno sul tema Giovani e lavoro digitale, tenutosi a Roma, ha anticipato come i futuri progetti che saranno realizzati, grazie al rifinanziamento di Garanzia Giovani, avranno anche l'obiettivo di colmare la mancanza di competenze digitali nei giovani italiani.

"Le prossime iniziative legate al Programma rafforzeranno il protagonismo degli operatori privati del mercato del lavoro e delle imprese. Saranno prese in considerazione le esigenze di queste ultime per arrivare a un livello di occupabilità reale: metteremo in relazione diretta l'offerta e la domanda di lavoro. Non bisogna lavorare su obiettivi generici ma definirli con le imprese".

Dello stesso tenore è stato l'intervento del Presidente dell'ANPAL, Maurizio Ferruccio Del Conte, che ha, inoltre, ricordato l'importanza di coinvolgere non solo i giovani ma tutti i lavoratori nei processi formativi legati alla digitalizzazione. 

I progetti annunciati sono "Start-up innovative digitali" per aspiranti startupper iscritti al Programma e "Competenze ICT per i giovani del Mezzogiorno" per cui si sono avviate la fasi di valutazione dei progetti di formazione realizzati da operatori economici e ATS/ATI.

Anche il fortunato progetto Crescere in Digitale, grazie al rifinanziamento, terminerà nel 2020 e permetterà ad altri ragazzi di accedere ai tirocini extracurriculari, promuovendo sia la mobilità geografica sul territorio nazionale sia quella internazionale grazie alla rete delle Camere di Commercio italiane all'estero. 
5.000 nuovi tirocini di 6 mesi rimborsati con 500 euro al mese, interamente erogati attraverso le risorse di Garanzia Giovani.

Visualizza le altre notizie